CHI E' MARCO MATTIUCCI...

Marco Mattiucci è un ingegnere elettronico con specializzazione informatica ed intelligenza artificiale che opera quale Ufficiale dell'Arma dei Carabinieri nel Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche per la specialità Digital Forensics (Investigazioni Elettroniche e Telematiche).

Egli è inoltre un istruttore di arti marziali tradizionali coreane (precisamente Hwa Rang Do), è sposato ed ha due figlie.

Maratoneta, Ultramaratoneta ed Ultratrailer amatore, adora arrampicare, saltare nel free-running, combattere e lavorare in squadra. In molti lo considerano un leader naturale ma non ha mai amato imporre il comando, il suo motto è "lead by example" (oppure "fai prima tu per far fare agli altri") ed è assolutamente affascinato dalle complesse interazioni tra gli elementi dei gruppi che li portano a divenire team affiatati ed efficaci.



Per chi vuole conoscermi meglio può proseguire di seguito anche se ovviamente mi descriverò in prima persona ora:

Hobby

1. Mi piacciono gli spazi verdi, le foreste e le montagne e non perdo occasione per passarci interi periodi.

2. Amo leggere e lo faccio per la maggioranza online e su sistemi digitali (no alla carta, salviamo gli alberi).

3. Amo camminare e correre per ore sia al mare che in montagna.

Sport

Corro ogni volta che posso, su qualsiasi distanza, in qualsiasi ambiente, condizione atmosferica e temperatura.

Filosofia e Matematica

Mi piacciono le acrobazie mentali e studio una marea di differenti teorie filosofiche e matematiche.

Arte Marziale

Pratico Hwa Rang Do® ogni attimo che me lo consente.

Vita sociale

1. Odio la città ma sono costretto a lavorarci dentro.

2. Non amo socializzare giusto per farlo.

3. Penso che conoscere gli altri sia indispensabile per migliorare se stessi, per questo ritengo che comunicare sia molto importante.

4. Ritengo che la disciplina sia importante e fortunatamente cerco di essere severo con me stesso e tollerante con gli altri.

Lavoro e studio

1. Svolgo un lavoro difficile.

2. Odio i raccomandati e ritengo ridicoli coloro che chiamano "segnalazioni" le "raccomandazioni" (come se cambiare l'appellativo potesse cambiare la sostanza dell'azione).

3. Sono un ingegnere elettronico, ho sempre amato i miei studi di elettronica ed informatica ben oltre i miei doveri scolastici (qualcuno dice che ero un secchione: maldicenti, non sono un secchione, molto di più, sono un appassionato della mia materia).

4. Alle superiori mi sono specializzato sempre in informatica ed elettronica (perito informatico) ma agli esami di stato ho portato Letteratura Italiana ed Informatica.

5. All'università ho portato come tesi di laurea uno studio sull'intelligenza artificiale distribuita (oggi li chiamano virus e trojan) e come tesi di dottorato uno studio sugli errori nelle indagini digitali (aspetto che tutti i consulenti tecnici odiano).

6. Sono una cosa sola con il mio computer Mac che utilizzo per comunicare, costruire, pianificare, studiare, ecc.. ma non disdegno nessun tipo di sistema di elaborazione o sistema operativo.

7. Penso che Internet ed il Cloud computing siano veramente un nuovo modo di concepire l'informatica, la comunicazione e l'interazione tra le persone per cui ne sono affascinato e li sfrutto continuamente (sia per lavoro che per motivi personali).

8. Mi piace insegnare ed ho insegnato ed insegno praticamente sempre anche se in ambiti differenti (scuole superiori, università, scuole militari, palestre, ecc.) e materie diverse (informatica, matematica, elettronica, tecniche didattiche, Arti Marziali, Difesa personale, ecc.).

Famiglia

1. Ho avuto la fortuna di avere un padre dai profondi pensieri che mi ha fatto apprezzare il piacere della riflessione.

2. Ho la fortuna di avere una madre affettuosa che mi ha fatto capire quanto sia importante e quanto si possa resistere alle avversità.

3. Ho la fortuna di avere un fratello forte ed irruente che mi ha fatto capire quanto sia indispensabile agire.

4. Ho la fortuna di vivere con una moglie e due figlie che hanno la capacità di sorridere e resistere sempre, anche quando la vita non è gentile con noi.

Cultura ed idee

1. Amo la Letteratura, l'Arte e la Storia perché penso che queste materie diano identità alle persone, ai popoli, alle nazioni ed ai continenti. L'Identità (cioè chi siamo e cosa ci facciamo in un dato posto) permette di capire gli errori e non ripeterli.

2. Sono cristiano cattolico praticante e sono cosciente che la mia vita è piena di peccati e di errori. Prego Dio ogni giorno di perdonarmi e darmi la sufficiente saggezza per potermi migliorare e concedere sempre il perdono agli altri.

3. Non mi piace molto comandare e non ambisco a posizioni di predominio sugli altri ma purtroppo sono stato sempre costretto a guidare le persone.

4. Sono convinto che le persone comuni collaborano tra loro solo se hanno una effettiva necessità di farlo e quindi solo in casi estremi.

Dicono di me...:

E' presuntuoso, indisponente, comunicare con lui veramente è praticamente impossibile, è una persona apparentemente senza cuore, non l'ho mai visto con amici a divertirsi, si allena sempre, è impaziente, non si rilassa mai, stargli vicino per più di mezz'ora è difficile...

E' insensibile, povero di sentimenti...

Settembre 2017

Ultimo Aggiornamento

marcomattiucci.it

Cookie(s)

Questo sito web, da me programmato e realizzato, non è progettato per emettere cookie, tantomeno per effettuare il profiling dell'utente. Alcuni cookie possono essere emessi dal cloud che lo supporta, strumento al di fuori della possibilità di controllo dello scrivente. Qualora abbiate dei dubbi in relazione a ciò abbandonate questo sito immediatamente, nessuno vi obbliga a visitarlo...